Focus

Domande?

Qual è la differenza tra il marchio di qualità Allergia e il label-aha! ?  Troverete la risposta qui.

 

 

 

Al sole, ma ben protetti

È vero che il sole fa bene all’anima, ma i suoi raggi vanno sotto la nostra pelle. Solo applicando una quantità sufficiente di protezione solare ci si può proteggere dalle scottature. Chi ha la pelle sensibile dovrebbe utilizzare lozioni prive di sostanze irritanti. Un selezione reca il marchio di qualità Allergia. E questi suggerimenti vi aiuteranno a essere in forma per tutta l'estate.


più...

Il polline di graminacee sta volando

Il polline delle graminacee tormenta circa 1,2 milioni di allergici ai pollini in Svizzera. Dopo nocciole, cenere e betulla ora le graminacee: diventa più caldo e d'ora in poi il loro polline è nell'aria, le quantità ora aumentano. Per le persone con il raffreddore da fieno questo significa mettersi gli occhiali da sole, lavarsi i capelli la sera e osservare la situazione del polline.

La cura delicata del bambino

Poiché la pelle delicata dei neonati e dei bambini ha esigenze speciali, anche la cura deve essere adattata a questo. I prodotti senza sapone, a pH neutro e senza profumi sono ideali – come i salviette di My Baby

Il marchio di qualità Allergia – questo è controllato per i cosmetici

Se un prodotto è adatto per pelli sensibili e a tendenza allergica, viene stabilito dal produttore e poi controllato e verificato da Service Allergie Suisse Nel caso dei cosmetici, ad esempio, si verifica se i prodotti non contengano nessuna delle 26 sostanze chimiche e allergeniche. I criteri per la certificazione degli alimenti possono essere scaricati qui.

Il marchio di qualità Allergia – questo è controllato per gli alimenti

Per quali allergie o intolleranze il prodotto è adatto, viene stabilito dal produttore e viene verificato da Service Allergie Suisse SA. Nel caso degli alimenti, ad esempio, si verifica se le dichiarazioni e i criteri indicati sulla confezione per quanto riguarda i fattori scatenanti di allergie e intolleranze non contenuti, ad esempio senza lattosio, senza glutine, senza latte, senza latte, ecc. sono corretti. I criteri per la certificazione degli alimenti possono essere scaricati qui.